"한국에 왔다 갔다 하는 이태리사람이다"

"한국에 왔다 갔다 하는 이태리사람이다"
한국에 왔다 갔다 하는 이태리사람이다 Un'italiana che dalla Corea del sud va e viene.

Vi aspetto su Facebook!

Dreaming of W. YouTube

domenica 7 giugno 2015

Disavventure in Corea (2°): 소게팅 Sogaeting -appuntamento al buio-

O mamma mia cosa andiamo a svelare oggi~ 
Parleremo di un argomento piccante per molte donne, ne sono certa.

소개팅 

*sogaeting 
(pronuncia soghetin -con la "o" chiusa e la "e"aperta)
Ovvero un classico in Corea del sud: appuntamento al buio.

Deriva dalla presentazioe, ovvero 소개 *sogae, ed è appunto un presentare due persone di sesso opposto l'uno all'altro. O anche dello stesso sesso se genitori, amici sono di vedute larghe (qui in Corea l'omofobia è al pari dell'Italia).
Riformuliamo le parole: è un presentare due persone con lo scopo di poter creare un rapporto amoroso, si spera duraturo. Insomma i genitori pregano che arrivino a convolare nozze. 

Chiaro?
Viene solitamente organizzato dalla famiglia o dagli amici. I sogaeting più moderni invece vogliono appuntamenti organizzati dagli stessi protagonisti, magari trovando il presunto prossimo partner in internet o in qualche agenzia. 


Hahaha, questo ve lo devo dire! 
Mio cognato ha fatto diversi lavori prima di trovare quello che faceva per lui e tra i tanti ha anche fatto esperienza nel campo delle agenzie amorose. 
Voglio dire che Cyrano Agency non è solo un film ciofeca e un drama divertente, frizzante e simpatico, che non fa da sonnifero quanto la prima trasposizione cinematografica, ma quella della agenzie che fanno "accoppiare" le persone è una cosa seria e reale. 
Seria perché prendono soldi per trovarti per davvero un partner adatto e addirittura ti preparano anche all'evento! Con consigli sullo stile, cosa dire e tutto.


Che cosa FAIGA!
Lo farei anche io come mestiere, sono sincera.

Ma qui voglio chiudere la parentesi introduttiva per andare a raccontare la mia disavventura "amorosa" da appuntamento al buio~
Ho quasi paura di affrontare la faccenda.
Inoltratevi con me nei meandri della fantasia al femminile (scusate maschietti per il break "Spezza con Kiss me Licia" che seguirà)

Siete in una delle capitali più belle e inquinate del mondo: Seoul. Ed una vostra amica vi chiama dopo aver avuto un'interessante soffiata: il fratello di un suo collega è tornato single! Parlo di un fior fiore di giovane dagli occhi a mandorla e i pettorali forgiati da pratiche di Taekwondo millenarie. E anche voi, mie care fanciulle, siete in cerca di una storia d'amore. Quindi cosa vi propone la vostra Cupida personale? Un incontro al buio con il suddetto rampollo delle arti marziali.
Così vi abbellite per la serata che, sperate in cuor vostro, vi faccia emozionare più di una puntata de "il Segreto". (così, mi è venuto in mente e non so perché lo cito. Sottolineo che non ho mai visto quella cosa in vita mia)
Il luogo dell'appuntamento è proprio il caffé dove lavora la vostra amica e organizzatrice. E quando giungete lì, lui è già seduto ad un tavolo che vi aspetta con un mazzo di fiori in mano.
Per un attimo vi fermate e lasciate che sia lui ad avvicinarsi. Così, lo osservate bene mentre si alza dalla sua postazione, riabbottonandosi la camicia con una mano, in un gesto che per la vostra blogger è di un sexy assurdo. Durante l'azione vi fissa con un sorriso sicuro sulle labbra, ed eccolo che ormai, mentre state sbavando peggio di un San Bernardo, costui si materializza a pochi centimetri da voi. Proprio come se avesse fatto un balzo dal tavolo fino a lì. Invece siete voi che, rimaste incantate, avete perso un pezzo della scena. Ma come darvi torto? Lui è tipo ...







No, Gao hai capito male!
Qui sembra che tu stia ruttando, cambiamo gif:

REPET: ma come darvi torto? Lui è tipo ...













così! 
(senza occhi da serpe)

Cribbio, sinceramente anche io potrei cedere alla tentazione di creare una piscina con il liquido viscoso che mi scivola dalla bocca. 
Ma non si può! 
Contegno donzelle in calore! 
Contegno! 









Alla fine prendete un caffé, tanto per fare due chiacchiere e vedere se c'è per lo meno quel feeling che può far scattare una  vera cena. Anche se per voi andrebbe bene pure rimanere in silenzio a contemplarlo per tutta la serata. E mentre lui parla, ricordate a voi stesse di fidarsi spesso del parere della vostra cara amica lanciatrice di frecce amorose, che ha seriamente un buon senso dell'estetica maschile. 

Volete per caso darmi torto?
I
I
I
V



Mi spiace, non potete!

La scintilla c'è! Tanto che lui vi chiede di poter avere un pò più di privacy, magari andando a cena e allontanandovi da fratello e amica, che sono stati per tutto il tempo appollaiati dietro il bancone, con tanto di binocolo per spiarvi.
Essendo straniera, galantemente vi chiederà se preferite andare in un ristorante occidentale o se vi va bene il cibo del posto. Ma voi farete comprendere di essere ben inserite nel contesto sociale dove vi trovate, ricordando a voi stesse però che, se lui dovesse scegliere cibo super piccante o qualche pietanza coreana che non gradite, dovrete sfoggiare le vostre doti di attrice.
Mangiate tranquillamente, parlando dei vostri interessi. Non vi dico che lui è straricco solo perché poi la faccenda diventerebbe davvero un drama impossibile. Mah ... in verità tra i chaebol è molto usata questa carta jolly da sogaeting. Per far unire famiglie facoltose o bruttoni che non si possono sposare se non con lo stratagemma "show me the money" .... 
Aggiungi didascalia










Mmmm ... no forse è meglio "sho YOU the money". Ad ogni modo! Pagherà tutto lui! E questo sottolineerà che ...

EVVIVA DONNE!
SIETE PIACIUTE!!!!



A quel punto vi offrite di pagare per lo meno un caffè.
Vorrete arrivare ad un bacio, si o no?
E non è consigliabile farlo subito dopo aver mangiato aglio a non finire. Quindi non lasciamo calare il sipario troppo presto e sciacquatevi la bocca con una leccornia in un qualche coffee shop.
Alla fine vi accompagna addirittura a casa (goshiwon/guesthouse) e nel tragitto si toglierà elegantemente la giacca per porvela sulle spalle. Voi arrossirete e accetterete ben volentieri la cortesia, inebriandovi della sua colonia da chissà quanti won, visto che i profumi qui costano un'occhio della testa.
Parlo del profumi veri eh! Non quelle acque profumate da Etude House.Sulla porta di casa (della vostra stanza, che condividete con amiche o sconosciuti per risparmiare sul viaggio) lui vi chiederà il numero di telefono e voi glielo concederete, cercando di restituire poi anche il suo indumento, ringraziandolo nel mentre.
E sarà lì che lui scatterà come una piovra affamata muahahhahaha ...









Sono pessima ... lo so.



Si avvicinerà di più ...



(oddio muoio)

... Vi poserà le mani sulle spalle prima che voi possiate togliervi la sua giacca di dosso. E li vi guarderà dritto negli occhi  ... 
... accosterà il suo viso al vostro, chinandosi verso il basso (perché DEVE essere per lo meno qualche centimetro più alto di voi, se no la cosa non risulta credibile ... SESE. Al limite, se è il caso, prima andate a prendervi una scaletta al Daiso per il signor "altezza alla Taeyang", vi costerà solo 3000 won).
Le vostre labbra finalmente si sfioreranno e ... e ... e ...




Fermiamo qui la fantasia. Vi dico solo che se baciate alla Park Shin Hye vi scomunico come lettrici! 



Alla fine lui stesso riprenderà il possesso dell'indumento e tanti saluti, ci sentiamo con kakao talk per il prossimo step, baby! 





















YA! Non andate oltre voi altre!
Mi pare di aver detto stop alle fantasie!!!!




Chiudiamo la parentesi e apriamo il vero motivo per cui ho creato questo post.
Tutto quello descritto sopra ... è successo a  ... 
Vorrei dire a ME, ma ...  No.
Non mi è successo esattamente così. Ma su per giù ...

Io non cercavo amore, stavo uscendo da una fase "dimentichiamo il dolore che il maschio comune crea alla donne con cui sta insieme per un periodo determinato" e lui non era l'erede del Taekwondo, ma un povero cristo manager in un ristorante. Già qui ...
Va beh, sembrava avere i quattrini ma per il resto non mi sconfinferava proprio! 
Aspetto fisico? Non brutto, ma non colpiva nemmeno.
Poi proprio quel giorno doveva spuntagli un foruncolo interno nel naso? Aveva la punta arrossata in stile perenne ubriaco.
Almeno sperai fosse un passeggero problema estetico e non una sua particolare caratteristica. Vista la cosa, chiamiamolo Bacco suvvia!

Non organizzò tutto un'amica, ma mia sorella! Okay? Fu lei a vendermi al suo manager, che mi presentò il suo caro amico Bacco. Questa la realtà dei fatti!
Ci incontrammo nel ristorante dove lavoravano i due organizzatori di "sogaeting da incubo", ed è meglio che nessun altro li sfrutti a tale scopo! Credetemi.
Ma in fin dei conti nemmeno mia sorella aveva mai visto quel tipo e non poteva sapere.
Pensavo di essere arrivata per prima, ma in verità lui era già lì:  faceva finta di essere un nuovo arrivo tra i camerieri. Si può?
Cioè voglio dire, perché???
Volevi prima osservare la merce? Già era partito male per me.
Alla fine ci presentano e cominciamo a parlare, tra qualche pausa di silenzio imbarazzante e lui che si scusava perché doveva andare in "bagno" ... ogni cinque minuti. In realtà era per fumare, sentii giusto la puzza ogni qual volta che tornava a sedere.
Faceva prima a dire la verità, in quel modo si è dato dell'incontinente da solo.
Alla fine la scintilla scoccò veramente ... a quanto pare. Io non l'ho sentita, né vista, né intravista. Ma lui sì, dato che mi chiese di andare a cena. E io, non sapendo come togliermi dall'impiccio, accettai. Lanciavo a mia sorella sguardi fulminanti e di disperato SOS, ma lei non mi cagava minimamente.
Andammo a mangiare dalle mie parti, giusto per farmi terrorizzare, pensando "oddio, no! Questo poi vuole accompagnami a casa".
La cena la offrì lui. Sottolineando dunque il fatto che ...


MA CHE CAZZO!!!
SONO PIACIUTA!


Non ho fatto granché per piacere devo dire. Sono stata me stessa e ho cercato di rilassarmi e far finta che fosse un'uscita con un "amico". Che non conoscevo. Appena incontrato. Estraneo proprio. Ma va beh sono particolari irrilevanti.
Avrei voluto finirla lì quella serata e pagare la mia metà di cena, ma lui se ne saltò fuori con una cosa che ... speravo non dicesse, sinceramente: "no, dai tu paghi il caffé, va bene?"
Minchia che vuol dire? Che non ci salutiamo? Che ... dobbiamo continuare questa cosa ancora per molto? Non mi sento proprio a mio agio sai, Bacco?
Me la rido e annuisco sconfitta. 
Mentre andiamo verso la caffetteria, noto che lui sta per togliersi la giacca e posarmela sulle spalle. Io sguscio via come un'anguilla e lo intimo di rimettere l'indumento. 
Fa freddo ciccio e io sono coperta. Grazie del pensiero.
Durante il caffé ci scambiamo kakao, che sfortuna e lui mi fa notare quanto sia bello il mio sorriso e che gli piace il mio viso, il modo di sorridere, le mie espressioni ... 
Per questo vorrebbe continuare a vedermi.










No.
Ma proprio no.
Di nuovo rido e annuisco, pensando "scordatelo, scusa ma davvero ... no".
Per fortuna sono riuscita a farmi lasciare a metà strada. L'ho fermato e detto: "tu vai là, c'è la metro. Io sono vicinissima a casa, basta che giro per di qua, per cui ... grazie mille, sono stata bene e ciao."
Ha lasciato correre, pensando forse che ci sarebbe stato un'altra occasione per rivedermi.
NONEEEE ...


Com'è stato?
Deludente il tipo, certo. Ma a parte questo è stato piacevole da un lato e alquanto scomodo dall'altro.

Cos'è successo dopo che vi siete lasciati?
Ho cercato di stare il più lontano possibile dalla chat di kakao.

E lui come ha reagito?
All'inizio mi cercava, ma poi ha messo. Credo abbia capito l'antifona.
E il suo amico un giorno ha avuto anche il coraggio di chiedermi: "perché non rispondi al mio dongsaeng? Lui sta soffrendo" (no ha usato una terminologia più simile all'avere le palpitazioni, mmm come possiamo dire ... 답답해  insomma così)

Se dovessi avere l'occasione lo rifaresti?
NO.


Anzi sì, se è uno tra questi in lista:

Shin Sung Rok
T.O.P
Kim Nam Gil
So Ji Sub

O l'umo di cui mi invaghii qualche giorno dopo l'esperienza da sogaeting.

Lui chi è?
Un Johnny Depp coreano ed eremitico. 

Vorresti aggiungere qualcosa?
Sì.
Gao ... perché non c'eri tu all'appuntamento al posto di Bacco?














Ah!
Ora è chiaro.


Questo è quanto. 
Alla prossima










Post in collaborazione con Godfrey Gao.





E niente, dopo sta gif ... 
mi sono innamorata.














Tutte voi vi siete innamorate!
Tutte!
Tutteeeee!




Nessun commento:

Posta un commento

어서오세요 Eoseooseyo! Benvenuti, entrate pure nel mio blog!
Ognuno è libero di commentare, sempre nel rispetto però dell'altrui persona.
Grazie a chiunque decidesse di seguirmi e arricchire il mio blog con i propri pensieri, che per me sono sempre preziosi.
감사합니다! Kamsahabnida!