"한국에 왔다 갔다 하는 이태리사람이다"

"한국에 왔다 갔다 하는 이태리사람이다"
한국에 왔다 갔다 하는 이태리사람이다 Un'italiana che dalla Corea del sud va e viene.

Vi aspetto su Facebook!

Dreaming of W. YouTube

lunedì 7 settembre 2015

Lezione 18 (십팔과): verbo fare 하다


Siamo giunti al momento che molti aspettavano, o forse nessuno visto che l'uso di questo verbo è
molto easy.
Ma come al solito, prendete postazione e seguitemi!!!






RICORDIAMO UN PO'
LE PASSATE LEZIONI
ALFABETO - è necessario saper leggere e scrivere l'hangul per imparare
realmente questa lingua, non vi affidate al romaji 
(sì non smetterò di ripeterlo, non mi stanco mai)

E poi il resto, entriamo nel vivo dello studio:




Lo possiamo chiamare jolly, visto che lo si usa spesso e volentieri per dire qualunque cosa, a differenza di quel che avviene con l'italiano.

"Ho sbagliato" i coreani non lo tradurranno "틀렸어요" (틀리다 = sbagliare), la maggior parte delle volte usano "잘 못했어요" anche per chiedere venia. Il che significa dire, se lo traduciamo letterale in italiano "non ho potuto fare bene" = 잘 bene 못했다 il negativo di 했다 verbo 하다 al passato, ovvero FARE.

Si tratta insomma di un verbo irregolare, anche se non come tutti gli altri verbi irregolari affrontati fino ad ora.

Ma vediamo come viene usato e come si trasforma questo verbo, che non segue le regole di tutti gli altri verbi regolari, che abbiamo affrontato fino ad ora. [in particolare vi ricordo questa lezione: ]

하다

FARE 

Quando si trasforma, il signor "fare" perde come tutti la radice 다 ma quell' "HA" muta ulteriormente divenendo un' "HAE", ovvero quella vocale "e" aperte a non chiusa. (se non comprendete, filate a ripassare l'alfabeto)


하다 ---> 하 ---> 하 = 해 + 요 di cortesia

하다 togliamo la radice 하, rimaniamo con 하 che però si trasformai in 해 + 요 



Non è semplice? 
Questo viene applicato anche alla formula passata che diverrrà: 했다 in questo caso poi torna ad essere regolare, quindi le solite regole varranno anche per lui.
Ripassiamole meglio:

했다 ----> 했 ----> 했 + 어 = 했어 +요 di cortesia


했다 dobbiamo togliere la radice 했 che ci lascerà da sola con 했 ma che vorrà la 어 "o" aperta per la coniugazione finale, divenendo 했어 +요: 했어요


Mentre per il futuro rimarrà 하다 solo che togliendo la radice aggiungeremo 겠다 / 을 ㄹ 거이다 /ecc ecc, a seconda di quale futuro volete fare avendo la formula finale 하겠다 o ancora 할거이다 e via dicendo. (controllate i futuri e provate)
Anche in questo caso poi il verbo da irregolare tornerà regolare, quindi dovrete coniugarlo a seconda della regola.

하겠다 ---->  하겠 ----> 하겠  +어 +요 di cortesia


하겠다 togliamo la radice 하겠  che ci lascerà soli con 하겠 ma che vorrà la "eo" aperta 어 + 요 : 하겠어요 

E così avviene per tutti i futuri.




Alcune volte il verbo 하다 viene messo di fronte a parole semplici, che divengono da nomi, a verbi veri e propri, ma non sempre è così.
Ad esempio il verbo mangiare 느끼다 (sentire inteso come sensazioni) non ha nulla a che fare con 하다 ma deriva dalla parola 느낌 che significa "sensazione".
Mentre 걱정 ad esempio, "preoccupazione", può divenire verbo aggiungendo 하다 = 걱정하다 "preoccuparsi".
Diciamo che, per iniziare, è più semplice fare il contrario: ricavare la parola da un verbo che contiene 하다.



  • 공부하다 "studiare", qui potete ricavarne 공부 "studio", la frase sarebbe "faccio studio".
  • 일하다 "lavorare", qui ne ricavate 일 "lavoro"
  • 요리 하다 "cucinare", qui ne ricavate 요리 "cucina" intesa come arte


Per alcuni è difficile invece ricavare parole dal verbo privo di suffisso 하다, ma di solito quelli terminano in 음/ㅁ. A mio avviso per quelli è il contrario: è più facile trasformarli in verbi.

  • 그림 ad esempio è "disegno", il verbo è 그리다 "disegnare"
  • 추움 "freddo" è 춥다 irregolare "aver freddo"
  • 더움 "caldo" è 덥다 irregolare "aver caldo" ecc ecc ...

Anche se non sempre c'è il corrispettivo del nome in verbo.



E mi fermo qui! 
Buono studio e buone esercitazioni.



3 commenti:

  1. Annyeonghaseyo!! Sono Donatella, una "nonna" (nel vero senso e non in quello di noona) di 54 anni...lo so...mi rendo conto...vecchiotta eh? Non importa, questa è la mia età ma al di là di questo dettaglio ti ho voluto scrivere comunque per ringraziarti. Per cosa? Soprattutto per le tue lezioni di coreano su questo blog, che aggiungerò a quelle che sto seguendo in inglese. Ebbene sì: sto "studiando" coreano! Ho già imparato l'Hangul e lo so abbastanza leggere anche se,ovviamente, ci sono volte che mi blocco e mi chiedo: e mo? Questo come si legge? Come si pronuncia?..in ogni caso cerco di andare avanti. Poi l'inghippo magari lo scovo. Ho iniziato a studiare giapponese e non stavo andando male, anzi, ma poi su You tube mi sono imbattuta nei drama ed è stata la fine! O dovrei dire l'inizio! Dopo 2 drama di Taiwan ho inciampato in quelli coreani. Non è stato subito amore...trovavo la lingua fastidiosa, dopo poco mi dovevo disintossicare le orecchie ma è durata poco. Il mio immenso amore per le lingue (avessi una bacchetta magica imparerei tutte quelle del mondo) ha preso il sopravvento: da fastidio ad amore il tempo è stato breve. E poi...diciamolo...sono una donna...e quando vedo certi esemplari non posso fare a meno di chiedermi: com'è possibile che loro e il maschio medio italiano (ma non faccio distinzione di nazionalità europea) facciano parte della stessa razza umana? Va da sé che il pensiero di poter essere guardata da due occhi a mandorla un sospiro, e pure più di uno, me lo faccia scappare. Ho i miei attori del quor, mi scarico le ost, me le studio, me le canto, ho sempre avuto amici e morosi più piccoli di me (uno dei miei migliori amici ha 21 anni meno,il mio compagno ne ha 12 di meno), ho una passione per i tratti asiatici ma soprattutto conservo gelosamente e con un certo orgoglio il mio lato adolescenziale che non vuol dire essere una "gallina starnazzante", con tutto il rispetto per le galline. Voglio solo coltivare le mie passioni, i miei sogni ad occhi aperti. L'Hangul è una passione e quando mi accorgo che una cosa la so leggere...beh...per me è una soddisfazione...come quando all'expo2015 alla domanda del ragazzo coreano se sapevamo come si salutava sono stata l'unica ad averlo detto.ME L'HA FATTO RIPETERE ALTRE 2 VOLTE DAVANTI A TUTTI e poi mi ha dato una spillina con la scritta Corea (che io scherzosamente chiamo il mio teSSSsoro) e mi ha anche fermata una volta entrata nel padiglione. Son soddisfazioni!!!!! Purtroppo faccio parte di quella schiera di persone che nella vita non ha saputo inseguire e combattere per i propri sogni. Pigrizia? Tanta! Paura e insicurezza? Tantisssimissima!! Con l'aggiunta di un padre del 28 che: la mia putea sola, in giro per il mondo? Sito fora? Niente schei!! Con l'aggiunta che ero follemente innamorata di un ragazzo e lasciamo stare che dopo 8 anni ha sposato un'altra...diciamo che stava ANCHE con me.....è da tanto quindi che mi chiedo..Ma quanto sono stata stupida nella vita? Io che avevo un dono per le lingue sono stata pigra, mi sono fatta paralizzare dalle paure e insicurezze e non ho saputo e voluto combattere. Ho scelto strada più comoda che è diventata però la più insoddisfacente. Meditate Gente...meditate....ma a volte si fa?come si può, con i mezzi che si hanno in quel momento e non parlo dei mezzi economici anche se contano. In ogni caso....oddioooooo.....ecco...ora che ti ho raccontato cose delle quali non te ne può fregar di meno forse è meglio che smetta. SONO LOGORROICA LO SO....i miei amici mi chiamano stacca la linea.....ora con la mia passione per il coreano mi chiamano l'anomala....quindi l'anomala qui presente chiede umilmente scusa e ti saluta.
    Continuerò a leggerti e se magari avrò dubbi di grammatica.....ma giuro che non scriverò un romanzo!!!! Giurogiuro!!!!!!!

    RispondiElimina
  2. Ciao! Rileggendo ciò che ho scritto precedentemente, mi accorgo che forse ho affermato cose che potrebbero essere fraintese. Certamente non voglio dire che il coreano sia una lingua facile, che l'Hangul sia facile ma soprattutto che io lo sappia leggere bene. Temo nemmeno abbastanza bene. Ci sono lettere che mi lasciano in difficoltà, tipo la e e i suoi dittonghi. È aperta? Chiusa? E quella ng (non ho la tastiera in Hangul) quando si pronuncia la g? Quando diventa una sorta di gnim? Quella M che sai che è M ma viene pronunciata che ti sembra una B....e legare tutta una frase? La pronuncia? L'intonazione? Tralasciando poi la grammatica....mi sono appena letta i verbi irregolari e....sigh e pure sob! Quelle piccole soddisfazioni forse sono sciocche e di poco conto...certo mi ha fatto piacere quando il baldo giovine ha sobbalzato nel sentirmi salutare nella sua lingua..ma capirai...mi sono limitata a quello...una conversazione seppur minima non la saprei fare. Come quando riesco a leggere un pò di testo di una canzone (piacciono anche a me i BigBang oltre ai b1a che mi mettono allegria) ma tradurla...adesso qualche parolina la riconosco...però....detto questo che faccio? Vado avanti? Rinuncio? Ok vado avanti. Scusami ancora per il disturbo...ti mando un grosso ciao e un in bocca al lupo per tutto. Continua così. Inoltre è un piacere leggerti.
    Donatella

    RispondiElimina
  3. Ciao! Rileggendo ciò che ho scritto precedentemente, mi accorgo che forse ho affermato cose che potrebbero essere fraintese. Certamente non voglio dire che il coreano sia una lingua facile, che l'Hangul sia facile ma soprattutto che io lo sappia leggere bene. Temo nemmeno abbastanza bene. Ci sono lettere che mi lasciano in difficoltà, tipo la e e i suoi dittonghi. È aperta? Chiusa? E quella ng (non ho la tastiera in Hangul) quando si pronuncia la g? Quando diventa una sorta di gnim? Quella M che sai che è M ma viene pronunciata che ti sembra una B....e legare tutta una frase? La pronuncia? L'intonazione? Tralasciando poi la grammatica....mi sono appena letta i verbi irregolari e....sigh e pure sob! Quelle piccole soddisfazioni forse sono sciocche e di poco conto...certo mi ha fatto piacere quando il baldo giovine ha sobbalzato nel sentirmi salutare nella sua lingua..ma capirai...mi sono limitata a quello...una conversazione seppur minima non la saprei fare. Come quando riesco a leggere un pò di testo di una canzone (piacciono anche a me i BigBang oltre ai b1a che mi mettono allegria) ma tradurla...adesso qualche parolina la riconosco...però....detto questo che faccio? Vado avanti? Rinuncio? Ok vado avanti. Scusami ancora per il disturbo...ti mando un grosso ciao e un in bocca al lupo per tutto. Continua così. Inoltre è un piacere leggerti.
    Donatella

    RispondiElimina

어서오세요 Eoseooseyo! Benvenuti, entrate pure nel mio blog!
Ognuno è libero di commentare, sempre nel rispetto però dell'altrui persona.
Grazie a chiunque decidesse di seguirmi e arricchire il mio blog con i propri pensieri, che per me sono sempre preziosi.
감사합니다! Kamsahabnida!